Andrea Menichetti dal 1988 è olivicoltore di un podere di 4 ettari con 900 piante di olivo i terreni sono di proprietà ASL Alta Toscana situato nel comune di Lamporecchio. All’inizio abbiamo ripristinato il podere di 10 ettari con circa 2000 piante di olivo che era abbandonato da svariati anni. Non eravamo soli ma insieme ad altri due compagni di avventura abbiamo formato una piccola comune ed oltre all’olivicoltura abbiamo coltivato ortaggi e allevato animali.

Dopo poco abbiamo iniziato a parlare di biologico e rispetto per l’ambiente. Di un modo diverso di sviluppo e concezione dell’agricoltura.

Nel 1990 ci siamo certificati biologici e intanto Matteo nostro figlio festeggia il primo anno di vita.Le difficoltà di vivere dei frutti della Terra ci ha nno portato ad una diversificazione delle attività e abbiamo iniziato un percorso diverso da gli altri componenti del gruppo/comune.

Per 9 anni abbiamo collaborato con altre esperienze e questo ci ha permesso di allargare gli orizzonti della conoscenza, soprattutto nel campo dell’olivicoltura ma anche come esperienza di vita. Studio,sperimentazione, confronto con altre realtà, l’esperienza di un piccolo frantoio innovativo ed il contatto con persone del settore elaiotecnico ci hanno fatto crescere e appassionare. Tutto questo ci ha reso anche coscienti di come sia difficile vivere di solo olio soprattutto se cerchi la qualità.

Intanto intorno a noi nasceva una nuova sensibilità tra i consumatori: sul biologico, la vendita diretta, la sostenibilità alimentare. In primo luogo l’esperienza del progetto TERRA E LIBERTÀ CRITICAL WINE iniziato con Luigi Veronelli e la nascita dei gruppi d’acqiosto solidali (GAS) ci hanno dato la spinta per un nuovo progetto: vivere di sola terra.

Nel 2000 il nuovo progetto inizia a prendere vita: realizzare un azienda agricola a carattere familiare che si basi sulla diversificazione delle produzioni, che lavori nel rispetto dell’ambiente ed in modo sostenibile. intanto nasce anche Teresa nostra figlia.

 

Nel 2006 nasce l’ azienda agricola Forra’ Pruno puntando alla multifunzionalità: una famiglia contadina non può vivere di monocultura soprattutto nel nostro territorio ma deve diversificare le produzioni. Ortaggi, frutta, la realizzazione di un piccolo laboratorio di trasformazione per la produzione di confetture, salse……….anche qui, come per l’olio, cercando di mantenere alti valori nutritivi e prodotti dai sapori veri.

Intanto abbiamo trasmesso la passione per l’agri-ecologia e la Tera a nostro figlio Matteo. Nasce nel 2016 la nuova azienda agricola Forra del Pruno, consapevoli del fatto che nel 2019 con la scadenza del contratto non avremmo avuto più la Terra da lavorare e Forra’pruno sarebbe finita ma non volevamo che finisse questa bella ed importante esperienza di vita.

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial